Ispirato alle palestre d’arrampicata giapponesi dove la concentrazione di prese per centimetro quadrato di pannello è incredibilmente alta, sta iniziando a “colorire” anche le nostre sale boulder più all’avanguardia: il Japan Wall è il nuovo strumento di allenamento per i giovani e meno giovani che si dedicano principalmente alle gare.


 

Un pannello strapiombante, irto di volumi e prese tondeggianti dalle dimensioni più o meno simili, è uno strumento semplice ma molto efficace per eseguire allenamenti sulla forza e sulla coordinazione. A differenza del normale muro boulder le prese, oltre ad essere molto più fitte, non sono segnate: questo perché il Japan Wall nasce con l’idea di personalizzare i passaggi che si vogliono provare di volta in volta, a seconda del livello e dell’aspetto su cui si vuole lavorare.



Le sequenze che puoi provare su questo pannello sono generalmente su movimenti di compressione, spallate e lanci, movimenti molto frequenti in gara e che richiedono un livello coordinativo già molto alto. Non ci sono limiti al numero di movimenti che puoi mettere insieme: dai boulder super esplosivi di pochissimi movimenti, anche nella variante senza piedi, a sequenze di dieci o quindici movimenti, puoi decidere tu come usare questo strumento di allenamento.



Tra i vantaggi di poter utilizzare uno strumento come il Japan Wall c’è la possibilità di poter variare continuamente la disposizione delle prese rendendolo modificabile ed adattabile ad ogni livello (anche se resta molto impegnativo per i principianti). Ovviamente resta uno strumento dedicato prinicipalmente ai garisti, ma con delle prese discrete diventa un bel muro anche per gli arrampicatori di livello intermedio che vogliono lavorare sulla forza arrampicando su boulder molto intensi.



Ti lasciamo con questo video che puoi trovare sul canale Youtube Skill Climbing Method di Tito Pozzoli!


Follow us on Instagram!

japan wall

Il Japan Wall alla palestra Big Up di Cuneo





Disclaimer. I suggerimenti proposti in tutti gli articoli sul training non pretendono di essere esaustivi; avendo carattere solamente informativo, non sostituiscono in nessun modo il parere di trainer ed istruttori di arrampicata. Gli allenamenti per l’arrampicata possono essere estremamente traumatici ed arrecare danni anche gravi all’organismo, pertanto devono essere eseguiti solo in presenza di personale qualificato. Nonostante il nostro impegno, non è possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate.



8 gennaio 2020