L’imbrago da arrampicata fa parte di quell’attrezzatura che usiamo per la nostra sicurezza personale e che quindi deve sempre essere perfettamente funzionale all’uso. Quando si parla di arrampicata sportiva, ci si riferisce ad imbraghi bassi con cosciali fissi o regolabili a seconda dei modelli. La maggior parte delle aziende produce imbraghi in varie taglie, fornendo anche le tabelle con le misure principali, ma è sempre molto importante provarli prima di “arruolarli” nella nostra attrezzatura da falesia.



Come indossiamo un imbrago? Innanzitutto cerchiamo di prendere confidenza con il verso giusto dell’imbrago e i vari giri di fettucce e cosciali che si creano una volta che lo tiriamo fuori dalla custodia. Srotoliamo le fettucce che ci sembra che girino su se stesse (in genere quelle dei cosciali) e facciamo in modo di averlo dritto davanti a noi, senza riccioli o incroci. Per chi è alle prime uscite in falesia, può risultare difficile capire se i cosciali siano giusti o invertiti: i cosciali devono sempre avere la parte in schiuma nella parte posteriore (se sono ultraleggeri probabilmente non avremo questo riferimento) ed il logo del marchio nel lato esterno del cosciale.



Quando siamo sicuri che sia tutto nel verso giusto, possiamo appoggiarlo in terra con i cosciali all’interno della cintura, infilare i piedi nei cosciali e tirarlo su: altrimenti possiamo farlo tenendolo con le mani dalla cintura. A questo punto possiamo iniziare a stringere le fibbie della cintura, controllando di averlo effettivamente messo dalla parte giusta. L’imbrago deve essere senza nodi e senza fettucce che girano su se stesse, con il logo leggibile nel senso corretto.



Ogni imbrago ha il proprio sistema di chiusura: alcuni hanno vari passaggi della fettuccia centrale nelle fibbie di sicurezza, altri vanno solo regolati stringendo le chiusure. E’ assolutamente fondamentale leggere le istruzioni fornite con ogni modello per essere sicuri di indossarlo correttamente.



Una volta che abbiamo chiuso l’imbrago, facciamo un doppio controllo di tutto, chiediamo ad un nostro amico più esperto di fare a sua volta un controllo sulla nostra attrezzatura e proviamo anche a vedere che sia ben stabile e fasciante.



Per essere certi che abbiamo scelto l’imbrago della taglia giusta, accertiamoci che il fascione in vita appoggi bene sulla nostra cresta iliaca, rimanendo appoggiato sopra ai nostri fianchi. L’imbrago deve essere comodo e stabile senza stringere troppo; i cosciali devono rimanere nella parte superiore delle nostre gambe, il più possibile aderenti a noi.

 

 

 Imbrago mammut Sender




ATTENZIONE: Questo articolo è solo a scopo informativo e non pretende di spiegare esaustivamente il corretto funzionamento dei vari attrezzi citati, per cui si rimanda ai rispettivi manuali di utilizzo. Le informazioni contenute in questo articolo sono semplicemente delle linee guida: prima di cominciare a scalare è importante essere seguiti nell'apprendimento delle manovre base da esperti qualificati. Inoltre l'articolo non pretende di essere esaustivo per quanto riguarda il corretto funzionamento dell'attrezzatura illustrata, per cui si rimanda ai manuali d'uso.



20 giugno 2020