Arrampicare col caldo non è semplice, anche perché le condizioni meteorologiche influiscono sulla condizione della roccia e sull’aderenza delle prese. Il caldo può rendere poco sopportabili anche le scarpette ai piedi, che sono strette già per loro natura: vediamo quindi quali sono i materiali più indicati sia per passare lunghe giornate all’aria aperta che molte ore in palestra.



I materiali più traspiranti in assoluto sono quelli naturali, come la pelle: tutti i marchi principali come La Sportiva, Scarpa e FiveTen propongono tantissimi modelli realizzati in questo materiale, che è anche estremamente comodo ed elastico, oppure con un misto di pelle ed inserti in sintetico. La pelle è anche generalmente più morbida e viene lavorata con meno cuciture: tutti questi dettagli permettono ai tuoi piedi un comfort maggiore per tutta la giornata. Anche il knit è un nuovo materiale che si presta molto bene in termini di traspirabilità e leggerezza pur rimanendo nella famiglia dei materiali sintetici e sta iniziando ad essere utilizzato su alcuni modelli di scarpette molto versatili.


Se vogliamo fare vie multipitch, o passare veramente lunghe giornate all’aria aperta, cercheremo un modello che può essere modulato in quanto a fasciatura intorno al piede, con una rigidità intermedia ed ad esempio una chiusura con lacci, in modo da poterle allentare al bisogno. Anche una chiusura con triplo velcro può venirci incontro in questo senso, riuscendo ad essere molto regolabili  nell'arco della giornata.



Alcuni modelli progettati per l'arrampicata indoor, come le Oxygym, sono invece stati studiati con materiali che ne agevolano i lavaggi frequenti in lavatrice senza perdere in qualità e performance. In questo caso il materiale sintetico e la chiusura con velcro vengono compensati da una resistenza straordinaria nel tempo e dalla possibilità di lavarle molto spesso.


 

 La Sportiva Miura

 

17 luglio 2020