Il caschetto da arrampicata divide spesso in due il mondo degli arrampicatori tra chi ne promuove l’uso anche in falesia e chi lo usa dalle multi-pitch in su; tutti però sono d’accordo sul fatto che sia una norma di assoluto buon senso dotarne i bambini che non necessariamente arrampicano, ma magari gironzolano e giocano alla base della falesia.



I caschetti per bimbi non hanno requisiti in più rispetto a quelli per gli adulti: devono proteggere la testa da urti sia con oggetti che potrebbero cadere dall’alto, sia da eventuali cadute mentre arrampicano. La loro possibile resistenza sul fatto di indossarne uno può spesso essere dovuta ad una scomodità nella sensazione di usare un caschetto che non si adatti perfettamente alla loro testa.



Molto spesso infatti i caschetti per i bimbi vengono prodotti con una taglia unica che copre la fascia di età dai tre agli otto anni circa, con le relative misure della circonferenza della testa tra i quarantotto e i cinquantasei centimetri. Questo ha il vantaggio di poter utilizzare il casco per molti anni, potendo seguire la crescita del bimbo. Le regolazioni sono generalmente dietro alla testa e sotto al mento (tramite rotella o fettuccia) per permettere una chiusura che sia avvolgente e rassicurante, spesso regolabile con una mano sola.



Per quanto riguarda la tipologia dei materiali usati, i caschetti da bambino si dividono tra ibridi e rigidi. I primi sono adatti esclusivamente all’arrampicata sportiva ed all’alpinismo, avendo dalla loro un peso veramente contenuto dovuto alla combinazione di policarbonato esterno e schiuma interna. I caschetti rigidi sono adatti anche per vie ferrate e parchi avventura, nel caso eccezionale del Picchu della Petzl anche per il ciclismo. Pesano qualche grammo in più ma sono altamente resistenti e spesso dotati di imbottiture lavabili nel caso di uso intensivo.



Ti consigliamo comunque di leggere sempre attentamente le schede tecniche del casco e di utilizzarlo solamente per l’attività che viene indicata: sci, skate, mountain bike ed arrampicata richiedono protezioni da urti di tipo diverso. Non necessariamente un caschetto omologato e certificato per arrampicata sportiva può essere utilizzato per altri tipi di attività.



Petzl Junior



30 settembre 2019