I guanti da scialpinismo sono un attrezzo fondamentale per chi voglia praticare attività invernali sulla neve: mantenere le mani il più possibile calde ed asciutte, senza per questo essere limitati nei movimenti, è essenziale per progredire al meglio. Ecco come distinguere le differenze tra le caratteristiche dei diversi modelli di guanti.



I guanti di scialpinismo sono quasi sempre a dita indipendenti, per darti una grandissima libertà di movimento e la capacità di cambiare l’attrezzatura senza nessuna difficoltà ( come quando hai bisogno di togliere i ramponi per infilare gli sci). Con la stessa comodità e velocità puoi regolare le fibbie del casco e dell’imbrago, rimanendo con le mani sempre al caldo e al riparo dall’umidità. Alcuni guanti destinati anche al mondo delle competizioni sono dotati di una sovramoffola tecnica con membrana antivento per darti un isolamento completo dagli effetti glaciali degli agenti atmosferici.



I materiali adottati per i guanti da scialpinismo sono tra i più tecnici in assoluto come il Primaloft o il Softshell ai quali vengono abbinate varie tecnologie che ne aumentano l'isolamento termico, l'impermeabilità o la resistenza alle abrasioni. Il concetto di base è sempre di offrire il minimo ingombro per la massima protezione sia dal freddo che dalle abrasioni, garantendo comodità e soprattutto un ottimo grip sul palmo. I guanti da gara sono particolarmente leggeri e caratterizzati da un’incredibile elasticità e da un’ottima resistenza a temperature molto fredde: alcuni modelli arrivano a pesare solamente 50 grammi per una temperatura di comfort di 3 gradi. Per contro alcuni modelli più imbottiti e destinati a lunghe giornate sulla neve combinano un peso di 170 grammi per una temperatura di comfort di intorno ai -12 gradi.



La struttura dei guanti ha costruzioni e finalità diverse sul palmo e sul dorso della mano; il dorso è generalmente molto imbottito, con inserti di vario tipo tra pollice e indice o sulle nocche delle dita per garantirti una durata nel tempo più lunga possibile. Lo scopo primario è di proteggere ed isolare la mano dal freddo e dall’umidità. Il palmo invece è studiato per dare grande maneggevolezza, comfort, grip e, nel caso dei guanti da gara, un’altissima reattività. Spesso è realizzato in materiale elasticizzato per avvolgere al meglio la mano e darti un comfort ed una sensibilità di altissimo livello.



guanti da scialpinismo Black Diamond



26 ottobre 2019