L’importanza di un corretto stile di vita quando si esegue una qualsiasi attività sportiva è largamente documentata, sia che riguardi un’appropriata alimentazione che una quantità passabile di ore di sonno. All’interno del “capitolone dieta”, inteso come modo corretto di alimentarsi, c’è poi un ampio paragrafo che riguarda l’idratazione: ne parliamo con la D.ssa Michela Del Torchio, con la quale abbiamo già conferito nell'ormai celeberrimo post “pizza o grigliata”.



O: Michela, grazie! I tuoi consigli sull’alimentazione sono stati molto graditi, quindi abbiamo pensato di chiederti un parere anche sull’idratazione. Come funziona un corretto apporto di liquidi quando si fa dello sport? Sentire la sete è un buon modo per ricordarsi di bere, o bisognerebbe evitare di arrivare a questa specie di campanello di allarme?


M: Qualsiasi sia il tipo di arrampicata praticata, nello zaino dell’arrampicatore non dovrebbe mai mancare almeno un litro e mezzo di acqua, possibilmente presa alle svariate fonti o sorgenti che si incontrano. Da un punto di vista qualitativo sconsiglio l’utilizzo delle bottiglie di plastica, a maggior ragione se si tratta di giornate molto calde: qualsiasi tipo di borraccia in alluminio, acciaio o comunque BPA Free può andare molto bene.



O: Ovviamente immaginiamo che sia meglio bere poco e spesso, ma come si può fare per attività molto intense come le vie lunghe?


M: Certo, sarebbe bene bere poco e spesso! In falesia, ad esempio, l’ideale è bere qualche sorso dopo ogni tiro, mentre in una giornata di boulder sarebbe il caso di bere almeno ogni trenta minuti. In montagna i tempi sono molto più ristretti per cui diventa difficile bere ad ogni sosta, ma l’ideale sarebbe di fermarsi almeno ogni tre soste per reidratarsi un po’.



O: E’ sufficiente bere dell’acqua?


M. Per una giornata normale di arrampicata può bastare bere dell'acqua, soprattutto se la prendiamo alle sorgenti; il mio consiglio è di aggiungere delle foglie di menta e il succo di un limone nel caso in cui partissimo da casa con la borraccia già pronta. Questa soluzione è anche perfetta per l'estate e, volendo, può essere addizionata con un integratore a base di magnesio: bisogna però prestare attenzione alla formulazione di questi integratori perchè alcuni prodotti sono sconsigliati a chi soffre di gastrite, calcoli o lassità intestinale.



O: Se per qualche motivo non siamo riusciti a bere molto durante l’attività fisica (leggasi: mi si è rovesciata mezza bottiglietta d’acqua nello zaino, oppure ho lasciato la borraccia in macchina dopo averla riempita alla fonte), in quanto tempo ha senso reintegrare i liquidi?


M: Appena si riesce! Ovviamente non è molto utile bere un litro e mezzo di acqua in una volta sola, ma è comunque necessario integrare i liquidi appena se ne ha la possibilità. 



O: A noi arrampicatori piace essere molto realisti: che aperitivo ci consigli prima di rientrare a casa?


M: Evitare assolutamente i super alcolici e bevande a base di zuccheri e gasate. Come dicevamo, meglio una bella birra media (non di più!!), anche dopo una sessione in palestra.



credits downwindsports.com

credits downwindsports.com



25 agosto 2019