Il team italiano di arrampicata Lead ha dato spettacolo a Kranji, con ben tre atleti qualificatisi per la finale e la vittoria della medaglia d’oro di Stefano Ghisolfi. Una gara perfetta quella di Ghisolfi, unico atleta ad aver raggiunto il top della via, ed alla sua seconda medaglia d’oro della stagione; dopo di lui l’atleta più temuto in gara, Jakob Schubert, recente campione del Mondo a Innsbruck, e terzo il giapponese Masahiro Higuchi.

 

 

Gli altri due italiani in finale sono stati Marcello Bombardi che, fresco della finale in coppa del Mondo a Innsbruck, ha chiuso brillantemente la gara in quarta posizione: podio davvero sfiorato per lui che, avendo raggiunto la stessa presa del giapponese Higuchi, è stato penalizzato di qualche punto dal risultato della semifinale.



Sesto posto per Francesco Vettorata, che è riuscito come l’anno scorso ad entrare in finale nella tappa slovena della coppa del Mondo Lead. Ottima gara per lui, che al momento è al suo miglior risultato della stagione.



Tra le donne la finale è dominata invece dal team austriaco, con tre atlete in gara. Nonostante questo, è la coreana Jain Kim a superare tutte le finaliste, tra cui anche Janja Garnbret e ad assicurarsi la sua prima medaglia d’oro della stagione, dopo due terzi posti a Chamonix e Villars, e la recente medaglia di bronzo anche ad Innsbruck.



Chiude seconda quindi Janja Garnbret, penalizzata da un crux che la fa cadere, mentre sorprende la terza posizione di Hannah Schubert, sorella del più noto Jakob, che si aggiudica la sua prima medaglia in una gara IFSC.



La stagione delle gare di Lead chiude qui il capitolo europeo e riprende il 20 ottobre con le ultime due tappe in Cina: la ranking è ancora aperta, non perdertele!



 Stefano Ghisolfi arrampicata lead






01 ottobre 2018