e corde per arrampicata si sono evolute negli anni arrivando ad offrire un range sempre più alto di possibilità tra cui scegliere e dotandosi di tecnologie avanzatissime per essere altamente affidabili in ogni situazione. Chi è alle prime esperienze con la roccia o l’arrampicata indoor potrebbe però ritrovarsi a sfruttare poco alcuni di questi nuovi “optional”: ecco quindi quali sono le caratteristiche principali che “la prima corda” dovrebbe sempre avere.



Molto probabilmente ti capiterà di dover usare la corda sia in palestra che in falesia, quindi dovrai cercare la combinazione perfetta tra peso, lunghezza e resistenza all’abrasione: queste tre caratteristiche ruotano intorno anche ad uno degli aspetti più “problematici” nella scelta della corda, ovvero il diametro.



Iniziamo da quest’ultimo: le corde singole possono essere sottili e leggere sia da trasportare che da rinviare, oppure spesse e rassicuranti. Tutte svolgono il loro dovere di tenerci in fase di caduta ammortizzando il nostro volo e rispettano i parametri di sicurezza stabiliti dalla UIAA, ma le differenze tra una corda da 8,5 mm di spessore ad una da 10,5 mm sono letteralmente “tangibili”.



Le corde spesse, e parliamo di diametri dai 10 mm in su, sono incredibilmente rassicuranti; ci ispirano fiducia, sappiamo che vengono gestite anche molto meglio dagli assicuratori bloccanti (anche se gli ultimi modelli sono sempre più ottimizzati per diametri di corde piuttosto sottili) e sono per forza di cose più resistenti all’usura. Se possiamo, accertiamoci che abbiano una percentuale di calza molto elevata, fattore che garantisce la durabilità della corda, soprattutto se arrampichiamo molto in moulinette, ovvero con la corda dall’alto. Un altro aspetto che dobbiamo tenere in considerazione quando scegliamo tra diversi diametri di corde è il tipo di assicuratore che utilizziamo di solito, e quindi i diametri di corda per cui è stato ottimizzato: se non ricordi questi parametri,puoi trovare sul nostro catalogo online tutte le descrizioni tecniche degli assicuratori più utilizzati.



Per contro il diametro della corda incide sul peso e sulla maneggevolezza della corda: se il primo rapporto è molto evidente, ovvero più è spessa e maggiore sarà il peso, quello relativo alla maneggevolezza è spesso sottovalutato. La maggiore difficoltà nell’eseguire bene i nodi e le manovre ma anche nel momento in cui si deve passare la corda nei rinvii, fa spesso propendere per un compromesso piuttosto che per comprare ad occhi chiusi la corda più spessa che sia disponibile. Se comunque arrampichiamo prevalentemente in palestra dove non dobbiamo né camminare per ore, né fare manovra in sosta, possiamo dimenticarci del problema peso e rasserenarci con la corda più resistente, cicciotta e rassicurante che riusciamo a trovare. 


 

Non ci sono lunghezze di corda “standard” stabilite per i principianti, soprattutto se arrampichiamo su roccia: nonostante questo possiamo sbilanciarci nel consigliare una corda intorno ai 60 metri, abbondante per la maggior parte delle palestre con la corda ed adatta a un primo approccio con la falesia. Anche se non esiste un comandamento per cui una via per principianti non possa essere di 35 metri, molto spesso quando ci avviciniamo all’arrampicata per le prime volte abbiamo già innumerevoli problemi con la tecnica, le manovre e le questioni mentali per decidere di avventurarci sui dei “viaggi” di più di trenta metri. L’ideale in questi casi è di farsi consigliare da arrampicatori più esperti od istruttori che frequentano le falesie e le palestre della nostra zona.



Per quanto riguarda i trattamenti abbiamo parlato della resistenza all’abrasione aumentata da un’alta percentuale di calza nella corda, ma quasi tutti i marchi brevettano dei trattamenti che contribuiscono a rendere eccezionalmente resistenti le corde sotto i vari aspetti.



L’Unicore ad esempio fonde insieme le due parti della corda, anima e calza, andando a creare un sostegno ancora più resistente sia alle sollecitazioni che all’usura; se arrampichiamo molto fuori, possiamo prendere in considerazione di scegliere un trattamento di impermeabilità che ti garantisce la massima prestazione della corda anche in situazioni molto umide.



I kit completi da falesia ti danno la possibilità di comprare a prezzi vantaggiosi corda, assicuratore (Gri Gri o Click Up) e rinvii: la soluzione ideale se sei al primo acquisto di tutta l'attrezzatura!



Se vuoi approfondire tutti gli aspetti delle corde ed i valori che trovi sulle etichette come la Forza di arresto o il Numero di cadute, ti lasciamo il link alla nostra guida su come scegliere la corda.

  

Le informazioni contenute in questo articolo sono semplicemente delle linee guida: prima di cominciare a scalare è importante essere seguiti nell'apprendimento delle manovre base da esperti qualificati. Inoltre l'articolo non pretende di essere esaustivo per quanto riguarda il corretto funzionamento dell'attrezzatura illustrata, per cui si rimanda ai manuali d'uso.


  

ATTENZIONE: Questo articolo è solo a scopo informativo e non pretende di spiegare esaustivamente il corretto funzionamento dei vari attrezzi citati, per cui si rimanda ai rispettivi manuali di utilizzo.


Petzzl Mambo 10.10


31 maggio 2019