25 luglio 2017


Alessandro Penna, un palmarès da vari 8c/+ in falesia e 8B boulder, e una certezza sempre nello zaino: le Team della 5.10.


Alessandro, una leggenda metropolitana dice che a metà strada tra Cuneo e Finale Ligure tu sia tornato indietro per prendere le Team che avevi dimenticato a casa (nonostante avessi delle altre scarpette nello zaino). È vero?

Verissimo, stavo provando una via boulderosa a Finale e senza le Team sarebbe stato inutile fare dei tentativi. I tallonaggi che si possono fare con le Team non hanno paragoni! Devo dire che, da quando ho iniziato a usare le Five Ten, ho cambiato anche in parte il mio modo di arrampicare; soprattutto sui tallonaggi, riesco a fare cose che prima mi sembravano estreme.


Parlaci di queste scarpette: le usi indifferentemente per le vie in falesia e per il boulder?

Sì, si adattano bene a tutte le situazioni, sia boulder che falesia: io le uso anche sulle vie, soprattutto se hanno passaggi con tallonaggi o agganci di punta. Sono estremamente performanti, l’allacciatura con il velcro è rapida ed estremamente precisa . Comunque secondo me sono ottime anche sulle vie verticali con piccoli appoggi, perché danno un’ottima sensibilità.


Le Team sono aggressive come il loro colore, le consiglieresti anche a chi scala da poco o sono solo per esperti?

Sicuramente si prestano meglio ad arrampicatori esperti che riescono a sfruttare a pieno le caratteristiche tecniche delle scarpette; in ogni caso consiglio a chiunque, anche a chi scala da poco, di provarle.


C’è il luogo comune cha la calzata sia un po’ dolorosa.

In realtà, se le prendi del numero giusto, non sono più dolorose di altre scarpette. Un errore che si fa spesso è di prenderle 2 o 3 numeri in meno, come si fa per altre marche di scarpette, per poi non riuscire inevitabilmente ad usarle. Un numero in meno, o anche solo mezzo, solitamente è sufficiente. Inizialmente, comunque, consiglio di infilarle aiutandosi con i classici pezzi di nylon, farete meno fatica, e andrete a usurare meno i laccetti laterali.


Ma com’è andata a finire quel giorno che stavi andando a Finale?

E’ finita che sono tornato indietro fino a casa e, non trovandole neanche lì, ho ricontrollato bene: le avevo nello zaino, in fondo a tutto!