Prima tappa di Coppa del Mondo Boulder a Meiringen e prime sorprese, innanzitutto da parte del nostro team con una bella gara svolta da Giorgio Tesio, che entra con merito in semifinale e conquista il diciannovesimo posto. Tra gli uomini è invece Michael Piccolruaz a fare il miglior risultato, chiudendo in ventesima posizione. Ma il calibro della gara è, come si può immaginare, incredibilmente alto, e i boulder tracciati con inventiva e tecnica regalano una finale spettacolare.



Il podio femminile è dominato dal Giappone: Miho Nonaka a questo giro ha una marcia in più rispetto a tutte e, tra doppi lanci e placche tecniche, riesce a chiudere una gara perfetta portandosi a casa una medaglia d’oro. Un’altra conferma del suo strepitoso stato di forma fisica, dopo la vittoria degli Studio Bloc Masters di un mese fa. Anche la sua compagna di squadra Akiyo Noguchi riesce a risolvere tutti i problemi della finale, ma il numero di tentativi la fa salire “solamente” al terzo posto. Tra le due c’è la slovena Janja Garnbret, che raramente manca un podio nelle gare di Coppa del Mondo. Shauna Coxsey, campionessa della Coppa del Mono boulder del 2017, si ferma al sesto posto.



Sesto posto anche per il Campione maschile in carica dal 2017 Jongwon Chon; a Meiringen infatti il dominio assoluto della finale è di Jernej Kruder, alla sua prima medaglia d’oro. Un lancio a due mani quadruplo scalda la folla, e da lì la scena è sua: gara memorabile e tanta soddisfazione per l’atleta sloveno. Dopo di lui il giapponese Tomoa Narasaki ed il russo Aleksei Rubtsov. Il dominio nipponico in questa prima gara maschile resta impressionante: sei atleti tra i primi dodici sono della squadra giapponese, facendo restare in testa il punteggio del team come è stato per tutto il 2017.



Miho Nonaka Meiringen boulder

Miho Nonaka strepitosa a Meiringen 


16 aprile 2017