26 luglio 2017


Prendi un test oggettivo ed uguale per tutti, metti il risultato in un database costruito in 7 anni di esperienza con arrampicatori di ogni livello ed elaboralo con un sofisticato software: otterrai un’analisi ed una valutazione del tuo livello che, in base al tuo stile di vita ed ai tuoi obiettivi in arrampicata, ti porterà ad avere un allenamento costruito su misura per te ed efficace al 100%.

 

 


O per lo meno questo è quello che sostengono i creatori del Lattice Training (il nome non ha niente a che vedere con l’acido lattico, anche se te ne farà venire parecchio: “lattice” in Inglese vuol dire “grata”, “reticolo”), un sistema di allenamento che ha come strumento innovativo ed originale il Lattice Board, una sorta di quadro svedese dove i movimenti sono sempre alla stessa distanza ed alla stessa intensità per tutti. Questa è proprio la base per poter eseguire un test di partenza universale. Una volta eseguito il test, l’allenamento si può svolgere anche sui classici mezzi che tutti abbiamo a disposizione a casa o in palestra (muro, trave), lavorando molto sul miglioramento della resistenza e della resistenza alla forza.

 

 


Gli allenamenti infatti alternano cicli di 20 minuti ad esempio di circuiti brevi e riposi (altrettanto brevi) che ti cuociono gli avambracci, ma con la garanzia di metterti in forma per quando vorrai essere performante. Oppure possono trattarsi di venti minuti di resistenza al trave, al TRX, agli anelli. L’obiettivo dell’allenamento non sarà solamente resistere all’acciaio ed alla stanchezza, ma aumentare anche gradualmente l’intensità dello sforzo.

 

 


Ideato per tutti, sembra essere più efficace per la falesia che per il boulder (con le dovute eccezioni), con un livello ideale dal 7b in su, ma ovviamente chiunque può testarlo. La programmazione, consigliata per non meno di 6 mesi, viene seguita direttamente dai coach di Sheffield, che vi aggiorneranno sugli esercizi da seguire di volta in volta via e-mail.

 

 


Tutto il progetto, la storia, le “testimonianze” di arrampicatori che ne hanno tratto benefici sia in gara che sulla roccia, nonché video ecc, si possono leggere e vedere sul sito www.latticetraining.com.