Parti per andare due ore in falesia e tua mamma ti chiede se non c’è rischio valanghe. Ecco le cinque domande universalmente più poste sull’arrampicata sportiva!



5 – L’arrampicata è pericolosa? Eccoci qua con la domanda a cui nessuno sa bene come rispondere: tecnicamente sei appeso ad un’altezza media di 30 metri dal suolo, assicurato tramite una corda spessa suppergiù 9 mm. Eppure, se praticata con le dovute attenzioni e con una conoscenza adeguata dei materiali e delle manovre (ottenute tramite un corso e non da autodidatti), è uno sport tutto sommato sicuro. Per questo si parla di arrampicata “sportiva”, perché l’aspetto della prestazione sportiva in totale sicurezza prevale su un’ottica più alpinistica di un’attività in un ambiente spesso ostile.



4 – L’arrampicata è difficile? Anche se l’arrampicata viene spesso considerata uno sport da super fisicati, rientra tra gli sport di “abilità”, più che di forza pura. Questo vuol dire che ci sono delle tecniche (abilità motorie) che possono essere apprese man mano che ci si esercita proprio arrampicando: la notizia buona è che soprattutto all’inizio si migliora molto rapidamente e che acquisire queste abilità non sarà impossibile. Più facile della scherma, più difficile del sollevamento pesi.



3 – L’arrampicata è adatta a tutti? I bambini trovano la loro dimensione naturale nell’arrampicata grazie alla loro ineguagliabile scioltezza, totale mancanza di cognizione del rischio e naturale dinamicità. Ovviamente sotto lo stretto e super responsabile controllo degli adulti, i bambini possono praticare l’arrampicata in sicurezza e “i grandi” possono avvicinarsi a questo sport in qualsiasi momento e a tutte le età.



2 -  L’arrampicata sviluppa i muscoli per un fisico perfetto? Ma certamente! Arrampicando avrai i muscoli della parte superiore straordinariamentecoriacei ma tutto il tuo corpo trarrà beneficio da questo sport: è un’attività fisica straordinariamente completa, che ti aiuta anche ad allenare la concentrazione e a conoscere bene i tuoi limiti fisici e mentali.



1 – L’arrampicata è in montagna? All’interno della grande famiglia del concetto di arrampicata ci sono moltissime discipline, ognuna delle quali trova il suo terreno ideali in contesti diversi. Quando si parla di arrampicata sportiva ci si riferisce in genere a monotiri, quindi vie di massimo 40 metri, che sono già attrezzate a dovere con “spit” per la progressione ed una sosta a cui ci si assicura per scendere, generalmente calandosi giù. Niente a che vedere quindi con immaginari di crepacci e ghiacci perenni, anche se è dall’alpinismo che sono derivate tutte le altre forme di arrampicata.



caroline ciavaldini, fonte: onceuponaclimb



27 luglio 2019