Lavare la corda d'arrampicata si può, ed anzi, si dovrebbe fare ogni volta che notiamo quanto essa sporchi il Gri gri o l'assicuratore dove scorre, così come le nostre mani o i guanti da sicura. Farlo nel modo corretto è l'unica opzione per fare di questa procedura un modo per allungare la vita della corda e non per accorciarla.



Al bando le scuse sul fatto che l’acqua rovini la pelle: sebbene lavarla a mano sia il metodo migliore, anche la lavatrice può andare bene. Mai farla girare però a più di 30 gradi, e tantomeno con la centrifuga. La corda si potrà asciugare su uno stendino posto all’ombra e all’aperto. Il detersivo? Ovviamente i Rope cleaner di Beal o di Edelweiss, studiati appositamente per la pulizia della corda



Questo è fondamentale per ridurre l'usura dovuta a tutto ciò che può infiltrarsi tra le maglie della corda, come sabbia, terra e qualsiasi cosa si possa trovare ai piedi delle falesie. Ma ci sono anche altre linee guida da tenere a mente.



Ad esempio uno degli errori più comuni è quello di lasciare la corda in macchina, che poi a sua volta sarà parcheggiata per tutta una settimana sotto al sole davanti all' ufficio. Le temperature molto alte, così come l'umidità, possono danneggiarla notevolmente. Per lo stesso motivo, non andrebbe mai messa via quando è umida, ma fatta asciugare con le stesse regole di cui sopra.



Il buon senso ci dice che è buona norma evitare di passeggiare sulle corde proprie ed altrui con o senza scarpe, così come usarle come cuscinetto mentre ci si mette le scarpette.



Un’altra buona abitudine è quella di alternare i capi della corda con cui si scala da primo, per evitare di usurare in modo anomalo un capo solo. Ed ovviamente andrebbe sempre ritirata in un apposito sacco ma, dopo il nostro articolo sugli zaini da falesia, sicuramente ne avrai anche tu uno appositamente studiato per tenere il materiale ordinato e pulito!

 

 

ATTENZIONE: Questo articolo è solo a scopo informativo e non pretende di spiegare esaustivamente il corretto funzionamento dei vari attrezzi citati, per cui si rimanda ai rispettivi manuali di utilizzo.

 Fonti: Petzl, Tendon

 

 

 


16 settembre 2017



lavare corda arrampicata

controllo corda da arrampicata