Il 2018 ha visto una onsight di assoluto livello: Adam Ondra è riuscito infatti a salire “a vista” Just Do It, una via storica che si trova a Smith Rock, in Oregon. Questa via ha rappresentato per anni il livello più estremo per quanto riguarda le vie di arrampicata sportiva negli Stati Uniti, ma la sua storia va oltre il grado di difficoltà: si tratta infatti di una delle prime vie chiodate dall’alto e pertanto largamente criticate dalla maggior parte degli arrampicatori americani.



Erano infatti gli anni ’80, la maggior parte delle vie veniva salita in stile trad ed assolutamente nessuno aveva tentato di chiodare le vie dall’alto: soltanto un personaggio visionario ed innamorato dell’arrampicata sportiva in un’ottica “moderna” poteva osare di infrangere la “regola” per cui qualche chiodo poteva essere piantato, ma solamente dal basso. Si trattava di Alan Watts, un super local che frequentava le falesie dell’Oregon dalla metà degli anni ’70 e che contribuì allo sviluppo di quella che è ora Smith Rock in maniera incredibile.



Alan Watts, attirato dalle placche perfettamente lisce della Monkey Face, decise di provare a guardarle da un altro punto di vista: fissata una corda, iniziò ad esplorarle dall’alto, scoprendo microtacche nascoste e delle potenziali linee tutte da salire. Iniziò quindi il lavoro di chiodatura, che vide prendere forma in primis la via Watts Tots, poi Just Do It (nel 1989) e molte altre come To Bolt or Not To Be.



In barba alle polemiche ed alle critiche di chi non supportava questo tipo di valorizzazione della falesia, Alan Watts continuò il suo lavoro di ricerca, ma si dedicò anche a quella che possiamo definire una prima opera di “mediatizzazione” dell’area. Iniziarono quindi ad arrivare arrampicatori motivati a provare queste vie estreme di cui si sentiva parlare ormai ovunque e, nei primi anni ’90, anche un gruppo di francesi venne in visita a Smith Rock. Tra questi c’era il fortissimo Jean-Baptiste Tribout, che riuscì a concatenare i quaranta metri della via dichiarandola 5.14c, ovvero 8c+, una delle vie più difficili dell’epoca.



Dal 1992, quando è stata liberata, Just Do It è rimasta nella storia per il suo valore legato alla difficoltà che ha rappresentato e per la svolta che ha apportato all’arrampicata sportiva degli Stati Uniti. Vent’anni più tardi una tenace arrampicatrice americana, Paige Claassen, si è aggiudicata la prima salita femminile, siglando una female first ascent davvero memorabile, e nel 2018 uno stratosferico Adam Ondra ha infranto ogni limite legato a questa via riuscendo a salirla “a vista”, proprio davanti agli occhi del mitico Alan Watts.



credits Paige Claassen






31 dicembre 2018  

Fonti: Planet Mountain, Climbing