Se in Italia c’è un posto dove possiamo trovare in pochi metri boulder fino all’8B, vie in falesia fino all’8c+ e arrampicata in artificiale di difficoltà A4 su roccia eccellente e con le linee che hanno dettato e seguito i passi più importanti della storia dell’arrampicata italiana, questo è sicuramente l’area del sasso Remenno in Valmasino.



Il sasso con le vie chiodate si erge imponente a lato della strada: le sue pareti di granito sono costellate da linee che salgono su prese sempre più piccole e selettive, fino ad arrivare al primo 8c italiano, Spirit Walker e all’ultima linea firmata Pedeferri: Quello che non c’è, 8c+.



Adiacente a questa falesia con prato e ruscello, visitata ogni fine settimana da arrampicatori esperti, famiglie e gruppi sportivi che portano i ragazzi ad avvicinarsi a questa attività sportiva, c’è anche il mitico masso di Goldrake. Qui la storia del boulder ha avuto la sua parte con quello che probabilmente è stato il primo 7B+ d’Italia, Il Nipote di Goldrake, liberato da Giuseppe Miotti nel 1981, ma anche e soprattutto con lo storico passaggio aperto sempre da Miotti nel 1975, Goldrake, un 6C che va provato e mai sottovalutato.



Ma con il passare degli anni, parallelamente alla chiodatura di vie sempre di più dure sul Remenno, nel lato nord del masso di Goldrake sono stati individuati passaggi sempre più estremi. Un muro inizialmente inclinato di 45°, segnato da tacche piccole (che qualcuno non ha amato e ha deciso di “pulire vigorosamente”) con una ribalta aerea a circa 4 metri di altezza ed uscita su placca scivolosa decisamente alta (sette metri circa): il tutto con movimenti dinamici, piedi sfuggenti e sbandierate da tenere con body tension e forza pura. E’ Unità di produzione, 8A+ sit start, individuata inizialmente sempre dal super local Pedeferri, ma poi valorizzata da Marzio Nardi e Cristian Brenna, che ne ha firmato la prima salita nel 2001.



Un testpiece che vanta tra le sue prime ripetizioni quelle di Chris Sharma e Adam Ondra, dove non ci sono escamotage per salire che non siano una forza brutale nelle dita.


Arrampicata Sasso Remenno


Unità di Produzione 8A+ blocco

Unità di Produzione 8A+


14 giugno 2018