I tessuti tecnici dell’abbigliamento sportivo offrono soluzioni sempre più avanzate per quanto riguarda sia il comfort che la protezione da pioggia, vento e abrasioni. L’impermeabilità è una delle caratteristiche che viene presa in considerazione per prima quando si sceglie un capo di abbigliamento che siano giacche, gusci o scarpe oppure quando si vuole acquisatre uno zaino, ma spesso si resta perplessi davanti ad altre definizioni come “resistente all’acqua” o “idrorepellente”. Protegge o non protegge?



L’impermeabilità ci protegge sempre e comunque: è la soluzione più specifica per chi mette in conto di stare delle ore sotto l’acqua, sotto fitte nevicate o in situazioni comunque estreme. I tessuti impermeabili garantiscono anche sempre la traspirabilità, pensiamo al Gore-Tex™ o all’ H2NO™ di Patagonia, perché altrimenti si verrebbe a creare un effetto condensa che ci lascerebbe più bagnati della pioggia stessa. Queste straordinarie caratteristiche sono dovute alla struttura stessa del tessuto che, per sua propria conformazione, non permette all’acqua di passare tra le sue fibre ma lascia evaporare al di fuori di esse la sudorazione. Spesso viene scelto questo tessuto da alpinisti e sci alpinisti, da ghiacciatori ed escursionisti che affrontano ogni situazione atmosferica.



La resistenza all’acqua è invece un compromesso tra una protezione totale ed una protezione "blanda" dall'acqua: si tratta di tessuti sintetici spesso presenti sia in capi sportivi che in capi adatti alla vita di tutti i giorni. La loro protezione durante situazioni di pioggia leggera o neve per un periodo di tempo non troppo prolungato è totale: può essere meno performante se messa alla prova con piogge molto intense e molto a lungo, ed e quindi è l’ideale ad esempio per gli arrampicatori. Questo tessuto, che puoi trovare ad esempio come Gore-Tex Infinium™ o Polartec© Power Shield© Pro, è generalmente anche molto confortevole, leggero e spesso resistente anche al vento.



L’idrorepellenza, a contrario dei due precedenti esempi, non è un tessuto ma un trattamento; il più noto è il DWR ma vari brand propongono le loro formule in un’ottica che sia anche sempre più sostenibile. L’idrorepellenza è quindi un composto chimico che viene applicato sui tessuti in modo da far scivolare via le gocce d’acqua: questo trattamento viene applicato spesso anche sui tessuti impermeabili o resistenti all’acqua, per fornire una barriera esterna ancora più forte. La sua efficacia è notevole, ma va mantenuta “attiva” in maniera continua con appositi prodotti come i Nikwax, soprattutto durante e dopo ogni lavaggio.



fonte: mountaintrip.com



11 febbraio 2019