Pete Whittaker e Tom Randall, i Wide Boyz, sono tornati dal loro viaggio negli Stati Uniti a caccia di fessure da salire! Li avevamo intervistati prima del viaggio ed ora, in collaborazione con Wild Country, li abbiamo risentiti per saperne di più della loro esperienza.



O: Ciao ragazzi, ben tornati in Europa! Abbiamo seguito le vostre imprese su Instagram e possiamo dire che il viaggio a Canyonlands è stato ricco di salite pazzesche, come Necronomicon e una First Ascent di assoluto livello: Black Mamba. L’ultima parte di questa via era stata salita da voi in off width durante un viaggio precedente, ma come è stato il processo per aggiungere la prima parte di boulder? Quand’è esattamente che avete realizzato che era possibile provare la versione più lunga in stile boulder?

 

W: In passato avevamo già dato uno sguardo a questo progetto, ma ci sembrava estremo pensare di partire con questa sezione così intensa per finire su un off width. Correva l’anno 2011 e noi eravamo in modalità off width perché ci eravamo allenati molto per arrampicare in questo stile. Quest’anno invece arrivavamo forti dell’allenamento più vario e completo che siamo riusciti a fare nella cantina di Tom e quindi lo abbiamo guardato da un punto di vista nuovo, consapevoli che poteva essere possibile. L’idea ci ha esaltato!



O: Quanti giorni avete lavorato questa via e come gestivate gli “attacchi” ai vostri diversi progetti (the Crucifix e Black Mamba)? Quale delle due vie sceglievate di provare in quei giorni in cui ti svegli e senti che puoi chiudere ogni progetto?


W: Black Mamba era il progetto che volevamo chiudere in un viaggio solo quindi, dopo aver salito la parte finale otto anni fa, l’abbiamo lavorata in questo viaggio per cinque o sei giorni. The Crucifix invece è un progetto molto più intenso e da riservare al lungo termine: non avevamo la pretesa di chiuderlo con la stessa velocità. Nonostante questo abbiamo fatto degli ottimi progressi, e l’anno prossimo sarà quello decisivo per capire se abbiamo le possibilità di salirla o meno.



O: Abbiamo visto che negli ultimi giorni vi siete allenati su un boulder in tetto, traversando la fessura che lo attraversa in tutte le direzioni: è l’arrampicata in fessura che vi rende così dannatamente forti anche sul boulder, o sono le sessioni di boulder che fanno di voi delle macchine da guerra in fessura?


W: E’ la cantina di Tom il posto in cui la magia si realizza! Non c’è miglior posto al mondo per allenarsi ed i risultati degli ultimi dieci anni lo dimostrano.



O: Il cibo che vi ha più appagato a Canyonlands?


W: Abbiamo seguito una dieta a base di burritos. Era l’unico cibo reperibile nel deserto.



O: State già pensando al prossimo viaggio negli Stati Uniti?


W: Sicuramente ne pianificheremo presto un altro con nuove idee su come superare i passaggi più duri e un allenamento ancora più efficace.



A presto!



Creidts: Wide Boyz Collection

 Creidts: Wide Boyz Collection

 

 

29 maggio 2019