L’arrampicata “no feet” ha incoronato i nuovi vincitori del Beastmaker Footless Festival 2018! In una finale veramente spettacolare Jim Pope è riuscito a battere niente di meno che Alex Megos, e Rachel Carr ha avuto la meglio sulla grandissima Margo Hayes, che viaggia forte anche nell’arrampicata senza piedi! Una serie di gare divertenti ma anche solidali, che hanno fatto il giro del Regno Unito per raccogliere più fondi possibile da destinare al CAC, Climbing Against Cancer.


Shauna Coxsey, Leah Crane e Ned Feehally sono alcuni dei nomi che hanno portato avanti questo progetto, le cui finali sono state trasmesse in diretta Youtube dal One Five Nine Show. Ah! Non sai chi sia Jim Pope?! Il ragazzo è giovane, ma la sa già lunga! Appena diciannovenne, ha fatto da poco parlare di sé per aver chiuso un 8b+ a vista a Raven Tor, una delle sue falesie “di casa”; naturalmente ha al suo attivo una lunga lista di vie tra l’8c e l’8c+.



Tra i video che fioccano costantemente su internet, ha attirato la nostra attenzione quello di Paul Robinson nel suo ennesimo viaggio a Hueco Tanks. Un’area di boulder incredibile, tanto selvaggia quanto logisticamente complicata: New Map of Hell è uno dei passaggi da favola presenti in questo video, aperto originariamente da Fred Nicole e poi chiuso al pubblico di arrampicatori per una ventina di anni. Ora, finalmente tornato fruibile ai pochi arrampicatori che riescono ad avventurarsi in quest’area, è stato ripetuto da Paul Robinson che cerca, con questo video, di sensibilizzare il popolo degli arrampicatori in tema di impatto sull’ambiente.




Paul Robinson - New Map of Hell (8A+)


Beastmaker International Footless Festival

Un momento del Beastmaker International Footless Festival


Jim Pope arrampicata falesia

Jim Pope


30 gennaio 2018