Spesso fare boulder in estate equivale a dire arrampicare in alta quota, che a sua volta è sinonimo di lunghi avvicinamenti, posti scomodi e sconnessi, nessun caffè nel raggio di dieci chilometri. Ma fortunatamente esistono delle eccezioni, e queste eccezioni in alcuni casi sono eccellenti: il Rifugio Barbara è uno di questi.



Il Rifugio Barbara si trova in Val Pellice, Piemonte, ed ha vissuto varie fasi di valorizzazione, prima da parte dei “local” torinesi che hanno aperto i primi passaggi, e poi da parte Christian Core che ha scovato, pulito ed aperto i passaggi più difficili dell’area, con linee che arrivano fino all’8C. I primi massi si trovano ad una decina di minuti a piedi dal rifugio, altri sono disseminati più a monte, ma a non più di una ventina di minuti di camminata tra mirtilli e piccoli ruscelli. In genere i massi sono comodamente adagiati sul prato ma alcune eccezioni a questa regola, e l’altezza non proprio banale di molti passaggi, invitano a proteggersi molto bene con più crash pad possibili.



Se la prima cosa che colpisce di quest’area è la bellezza del paesaggio, la seconda cosa senza dubbio è la roccia. Basterà fare i primi giri di riscaldamento per capire che qui le tacche non scherzano e, se non vogliamo andare subito a testare la polenta al rifugio, converrà non strizzare troppo le prese fin da subito. Per quanto sia possibile scaldarsi senza troppi problemi, non ce la sentiamo di consigliarlo come posto ideale per “principianti”, in quanto la difficoltà dei passaggi (sì, anche di quelli facili) è direttamente proporzionale al livello di chi li ha aperti.



Considerato il luogo ampiamente verdeggiante, la comodità di accesso nonostante gli ultimi nove chilometri di tornanti e la logistica perfetta con un rifugio a cui appoggiarsi, spesso si vedono arrampicatori con famiglia aggirarsi da queste parti, anche se non sono di certo dei frequentatori assidui dell’area. La quota è pur sempre di 1800 metri, il che fa del Rifugio Barbara un’area di boulder alpino a tutti gli effetti.



Su internet si trovano vari video ed anche un topò scaricabile gratuitamente online, sia sul sito del rifugio www.rifugiobarbara.it, che su www.infoboulder.com.


Boulder Rifugio barbara

Alfonso Carbone impegnato su Toporagno al rifugio Barbara


Arrampicata boulder rifugio barbara

La vista verso valle dal rifugio



5 luglio 2018