Anche se non è più di moda come anni fa, Cresciano resta sempre una meta d’eccellenza per il boulder invernale. Ne è la conferma il fatto che arrampicatori di alto livello continuino a venire qui a misurarsi con Dreamtime, il primo 8C bloc al mondo, come racconta Jimmy Webb sul suo recente post di Instagram. E non ce ne stupiamo perché, oltre ad essere un passaggio storico aperto da Fred Nicole, è anche una linea di rara bellezza.



L’area di Cresciano conta comunque innumerevoli altri blocchi adatti ad arrampicatori di tutti i livelli, tanto che spesso è frequentato nel settore centrale anche da famiglie e piccoli climber: cadute piane, massi non altissimi e belle linee per scaldarsi e divertirsi. L’accesso a questo primo settore è una passeggiata di circa dieci minuti dal parcheggio; gli altri settori si sviluppano lungo il bosco, con camminate che variano da dieci a venti minuti. Il parcheggio può essere molto congestionato nei weekend, il nostro consiglio è quello di arrivare decisamente per tempo.



La roccia è il top del top del granito a grana fine, super aderente in inverno: molto spesso quindi ci si trova ad arrampicare su svasi e bordi, con un’arrampicata molto tecnica. Gli amanti delle placche impazziranno di gioia. I massi sono quasi sempre leggermente strapiombanti, e solo nelle difficoltà più alte si trovano passaggi atletici magari in tetto: unica eccezione è il primo masso che si incontra arrivando nell’area principale, dove ci sono bei passaggi facili in strapiombo.



L’orientamento è splendidamente a sud, molto più al sole della vicina Chironico; la stagione ideale infatti per arrampicare qui è l’inverno, ma può essere una buona idea accertarsi prima che non abbia piovuto troppo, e che i massi siano asciutti e praticabili.



Per quanto riguarda la logistica, da una decina d’anni Cresciano ospita anche un ostello dedicato proprio agli arrampicatori. Ma siamo in Svizzera: parallelamente ad una qualità ed un servizio di altissimo standard, il prezzo non è propriamente economico. Offre camere doppie e camerate, doccia caldissima, cucina in comune e bar con caffè e torte: una soluzione deluxe che comunque consigliamo caldamente a chi vuole passare qualche giorno senza patire il freddo di dicembre o gennaio on the road.


Jimmy Webb arrampicata boulder Cresciano

Jimmy Webb in arrampicata, foto di Kevin Takashi Smith


Boulder a Cresciano, Svizzera


23 febbraio 2018