La maggior parte delle corde di arrampicata viene ormai prodotta con dei segni molto chiari che ne indicano la metà: il cambio di trama, di colore o un tratto marchiato diversamente servono ad evitare che succedano ancora troppi incidenti in falesia. Nonostante questo alcune corde vengono fabbricate senza il segno della mezza lunghezza, oppure può capitare che, avendo tagliato via un pezzo di corda, il riferimento che abbiamo non sia più verosimile. Come segnare quindi la parte centrale?



Ci sono vari punti di vista a riguardo: l’argomento è talmente diffuso che puoi trovare articoli in merito sui principali siti come Rock and Ice, ma anche Black Diamond ha portato avanti dei test nel suo QC Lab. Il compromesso a cui tutti convengono è che sarebbe meglio non utilizzare nessun prodotto sopra ad una corda, ovvero comprandola già con una trama diversa per ogni mezza sezione (o tagliandola, nel caso, in lunghezze uguali da entrambe i capi), ma se proprio ci troviamo nella situazione in cui vogliamo marcarla, possiamo usare l’apposito Rope Marker prodotto da Beal.



Alcune aziende sostengono che l’utilizzo di questo prodotto influisca negativamente sulla capacità di tenuta della corda ma, come dimostrato dal QC Lab di Black Diamond, in realtà la casistica per cui facciamo dei voli “alla massima potenza” proprio su quel tratto di corda marchiato sono estremamente basse. Inoltre la corda finisce per rompersi comunque all’altezza del nodo, e non del tratto marchiato, motivo per cui Black Diamond si schiera dalla parte dell’innocuità di questo prodotto.



Senza dubbio sono da evitare sistemi casalinghi e non verificati come il cucire fili di colore diverso all’interno della calza, usare vernici spray o qualsiasi prodotto chimico, pezzi di nastro americano e quant’altro. Ti ricordiamo che Petzl nelle sue informative sulla manutenzione dei materiali raccomanda di non usare i prodotti indelebili non testati, perchè potrebbero alterare il nylon e comprometterne la resistenza. Se vuoi approfondire l’argomento, ti invitiamo a leggere la relazione dei test di Black Diamond; per il miglior sistema per identificare la mezza lunghezza della corda, ti consigliamo invece il manuale in italiano sulla “procedura di ispezione della corda” di Petzl.



ATTENZIONE: Questo articolo è solo a scopo informativo e non pretende di spiegare esaustivamente il corretto funzionamento dei vari attrezzi citati, per cui si rimanda ai rispettivi manuali di utilizzo. La decisione di quando sia il caso di ritirare la corda è responsabilità dell'arrampicatore che ne conosce la storia e l'utilizzo che ne è stato fatto. In caso di dubbio, consigliamo di sostituire sempre l'attrezzatura.

SE RITIENI CHE POTREBBE ESSERE IL MOMENTO DI SOSTITUIRE LA TUA CORDA, PROBABILMENTE LO E'. 

 

Fonte: Petzl, Black Diamond, Rock and Ice


beal rope marker



14 aprile 2019