Anche se sei riuscito ad aggiudicarti la migliore offerta sul set di rinvii, naturalmente su Oliunìd, non sarai comunque felice di constatare che in falesia altre diciotto persone hanno scelto la tua stessa attrezzatura e che, confondendosi, potrebbero portarsene a casa una fetta della tua. Meglio quindi marcare tutto in maniera inconfondibile, possibilmente senza alterarne le caratteristiche e la durata nel tempo.



Anche questa volta Petzl ci viene incontro con la guida in PDF su come proteggere l’attrezzatura sia dall’usura, dandoci consigli su come pulire i materiali, che da qualche furbacchione. Naturalmente le indicazioni sono diverse a seconda dei materiali che vogliamo siglare a chiare lettere, quindi procediamo con un elenco il più possibile esaustivo.



Per quanto riguarda il materiale tessile, quindi fettucce (anche dei rinvii), cordini ed imbraghi l’unica possibilità che abbiamo è quella di marcarli sull’etichetta di marcatura o sugli elementi di comfort utilizzando un pezzo di nastro adesivo. L’utilizzo di qualsiasi materiale direttamente sulla parte tessile della fettuccia è altamente sconsigliato per una doppia ragione: il pennarello crea comunque una piccola abrasione sul materiale e l’inchiostro ne altera la resistenza. Anche i vari nastri, scotch e materiali adesivi sono da evitare perché la colla con cui sono realizzati è incompatibile con il poliammide che costituisce la maggior parte delle fettucce. Anche gli elementi in plastica delle chiusure possono essere danneggiati nella loro struttura e resistenza dall’utilizzo di colle e vernici. Molti imbraghi sono comunque dotati di un apposito spazio bianco sulle etichette per poter scrivere con qualsiasi tipo di pennarello il proprio nome.



I materiali metallici invece possono essere segnati solo con una piccola quantità di vernice o di paste tipo “ecrimetal”, in ogni caso verificando a priori che la vernice sia compatibile con i metalli: non è possibile decorare i moschettoni creativamente con nessun tipo di incisione o punzonatura. Il discreto segno di vernice non deve essere fatto su punti dove passa la corda o che vengono a contatto altri materiali, né sulle zone funzionali e non deve coprire le marcature di origine. Se sono presenti delle parti in plastica, queste non devono mai essere segnate con la vernice perché, come dicevamo, gli agenti chimici possono seriamente danneggiare la struttura del materiale.



Per approfondire le linee guida sulla manutenzione, personalizzazione e pulizia dei materiali di arrampicata, ti consigliamo di scaricare il Manuale della Petzl, disponibile gratuitamente in PDF.



Fonte: Petzl



 

Le informazioni contenute in questo articolo sono semplicemente delle linee guida: prima di cominciare a scalare è importante essere seguiti nell'apprendimento delle manovre base da esperti qualificati. Inoltre l'articolo non pretende di essere esaustivo per quanto riguarda il corretto funzionamento dell'attrezzatura illustrata, per cui si rimanda ai manuali d'uso.

 

ATTENZIONE: Questo articolo è solo a scopo informativo e non pretende di spiegare esaustivamente il corretto funzionamento dei vari attrezzi citati, per cui si rimanda ai rispettivi manuali di utilizzo.




28 maggio 2019