Puntuali come le pagelle di fine anno, a giugno tornano a far parlare di sé tra una gara e l’altra le meraviglie di Rocklands. In questo caso è il giovanissimo “figlio d’arte” Shawn Raboutou ad aprire la stagione delle novelle boulderistiche con la quarta ripetizione di The finnish Line, inizialmente quotata 8C/+ dal suo apritore Nalle Hukkataival, ma ora riproposta 8C. E Nalle stesso non si lascia scappare i mesi buoni per andare in Sud Africa: la sua impegnativa attività di valorizzazione dell’area nuova The Realm sta andando avanti con l’apertura di linee come sempre fotogeniche ed estremamente estetiche, riassunte nel video di Kevin Takashi. Paul Robinson non è da meno, e già a inizio giugno ha pubblicato il suo primo video dell’anno girato in Sud Africa, nel quale sale il passaggio Month of Sunday’s, 8B, ad Echo Valley.



Ed anche il nostro Gabriele Moroni, quest’anno al top della forma, non perde tempo ed è già in Sud Africa: tre settimane per provare i passaggi delle nuove aree e la lista delle sue ripetizioni sarà lunga. Per ora qualche 8B se l’è concesso: Ubuntu, Airstar, Hiding in the Shadows e The Yellow King.



Tra le gare ed altri eventi che hanno catalizzato l’attenzione di tutti, è passata in secondo piano la notizia del secondo 8C bloc salito da una ragazza. Il passaggio, Kryptos a Balstahl in Svizzera, era stato aperto nel 2009 da Franz Widmer e ripetuto da Fred Nicole. A farne la prima femminile è Kaddi Lehmann, non una delle arrampicatrici più conosciute nel mondo, ma senza dubbio estremamente forte. Tedesca, ha già salito alcuni 8B bloc a Rocklands e Magic Wood. Prima di lei solo Ashima Shiraishi era riuscita a salire un blocco di questa difficoltà: stiamo parlando di Horizon, in Giappone.






Nalle Hukkataival arrampicata boulder

Il Nalle

 

Kaddi Lehmann Kryptos 8C

Kaddi Lehmann su Kryptos, 8C



25 giugno 2018