C’erano proprio tutti lo scorso weekend a Milano: i grandi del boulder, delle vie in falesia ed anche i giovani, che ormai si tengono quanto i “profi” dell’arrampicata. Stiamo parlando del Milano Climbing Expo al Rockspot Nordovest, di cui anche Oliunìd è stata con gioia e fierezza partner e sponsor. Nel suo ricco programma gare aperte a tutti, workshop e tanto divertimento.



Per quanto riguarda i tre podi, nulla di nuovo sul fronte verticale! Nella gara dedicata alla difficoltà hanno guadagnato il gradino più alto del podio Mina Markovic e, udite udite, Adam Ondra, mentre per quanto riguarda il boulder sono stati Anna Stöhr e Gabriele Moroni i più forti. Ma non è tutto. Sempre nella giornata di sabato si è anche svolta la gara combinata Climbing Technology (una delle prime in cui si è sperimentato il formato olimpico) dove, tra gli uomini, ha dato ancora una volta conferma delle sue capacità Pietro Biagini, che avevamo lasciato vincitore della gara combinata ai campionati europei giovanili.



Tra le donne vince invece Asja Gollo, seguita dalla super polivalente Giorgia Tesio. Non avevamo infatti ancora avuto il tempo di parlare della sua prima salita femminile di Hyaena, il mitico 8b di Finale, che già dobbiamo aggiungere un post scriptum alle novelle. Non male come first ascent femminile, visto che Hyaena resta un riferimento nel suo range di difficoltà tra uomini e donne di ogni generazione. Un successo che corona un grandissimo anno per Giorgia Tesio, che nel 2017 ha vinto il campionato italiano di boulder, nonché la combinata ai campionati europei giovanili.



In Spagna intanto è ancora alta stagione e Stefano Ghisolfi (anche lui presente al Rockspot) sale “La Capella” a Siurana, un 9b che conta pochissime ripetizioni: ovvero solo la sua, dopo una first ascent di tutto livello firmata Adam Ondra!



milano climbing expo rockspot arrampicata

Mario Invernizzi redarguisce gli atleti: "Mi raccomando, tenersi!"


Stefano Ghisolfi La Capella arrampicata

Stefano Ghisolfi fotografato da Matteo Pavana


22 gennaio 2018