La Costa Azzurra è rinomata tra gli arrampicatori per le sue stupende falesie con vista mare, dove in pieno inverno è possibile arrampicare in maglietta. Les Gorges du Loup invece hanno la rara prerogativa di essere una falesia estiva al riparo degli alberi, e di offrire vie di forza in medio o forte strapiombo che solitamente divertono chi ha il livello per provarle. Stiamo infatti parlando di vie dal 7b in su dove, per divertirsi come si deve, conviene aver macinato già anche qualche 8a.

  

 

Il settore principale si chiama “Deverse” (anni fa anche chiamato “Pupuce Surplombe”) e, come suggerisce il nome, è fortemente strapiombante. Qui ci sono vie fino al 9a, che in linea di massima corrispondono anche alle più famose della falesia. Lo stile è fortemente atletico e di forza sulle vie corte, più di continuità su canne nelle vie che possono arrivare fino a trentacinque metri. Qui coesistono vie in “stile anni ‘80”, dove l’intervento dell’uomo sulla roccia è stato massiccio e molto evidente (soprattutto su muri che scarseggiavano di prese), e vie più moderne, incredibilmente belle e totalmente naturali. In più l’avvicinamento è minimo, cinque minuti dal parcheggio e la sua collocazione fa sì che sia spesso percorsa da un po’ di arietta fresca. Nei mesi centrali, quindi da metà luglio in avanti, conviene comunque recarsi alla falesia presto, di modo da beneficiare ancora meglio dell’esposizione all’ombra che dura fino alle quattordici circa.

  

 

Geograficamente le Gorges si trovano a circa tre quarti d’ora di macchina da Nizza, vicino all’abitato di Gréolières, tranquillo ma non troppo: se si vogliono passare qui alcuni giorni, consigliamo di dormire in una struttura o in uno dei campeggi nelle vicinanze, assolutamente non nel furgone in prossimità della falesia. Purtroppo la pecca di questa falesia è proprio il parcheggio, molto battuto da giovani “malintenzionati”: è assolutamente d’obbligo non lasciare mai niente dentro al veicolo, dal portafogli alla bresaola. Ci sono più probabilità di salire un 9a che di ritrovarli al ritorno.



Arrampicare Gorges du Loup



5 settembre 2018