Ci sono molti modi per salire una via: studiandone i movimenti con la corda dall’alto, studiando i movimenti dal basso, spit dopo spit, oppure non studiandoli per niente, ovvero arrampicando a vista. Questa vera e propria performance esclude anche una ricognizione della via tramite video, foto, informazioni da chi l’ha salita. Un vero e proprio viaggio nell’ignoto, soprattutto se non stiamo arrampicando nella nostra falesia di casa.



Arrampicare a vista può innalzare sensibilmente i nostri livelli di autostima, ma può anche incidere positivamente sul nostro livello di vie “lavorate” in falesia, ovvero quelle vie che proviamo e riproviamo, da due a mille volte, finchè non riusciamo a rinviare la catena senza cadute o soste. I motivi sono tanti: in primis chi arrampica tanto a vista ha una confidenza con la roccia che gli altri raramente riusciranno ad avere; si impara a leggere la roccia, a riconoscere già dal basso i possibili riposi e passaggi chiave, ad intuire le prese che useremo per moschettonare e ad essere totalmente focalizzati sull’arrampicata. A tutti è capitato di riprovare un passaggio chiave di una via, che a vista abbiamo fatto senza problemi e poi, al secondo o terzo tentativo, ci è sembrato al limite del possibile. Questo succede perché arrampicando a vista siamo molto più motivati, concentrati e al limite.



Inevitabilmente quando siamo a vista su una via al limite non saremo elegantissimi, probabilmente ci partirà il tremito al polpaccio e ci sembrerà di esplodere di “ghisa”. Ma se ci abituiamo ad arrampicare così, magari anche solo scaldandoci in questo stile (ovvio che è necessario cambiare spesso falesia), poi sul lavorato saremo molto più fluidi, precisi e concentrati.



Infine sapere qual è il nostro limite sull’arrampicata a vista ci aiuta anche a capire come lavorare se stiamo pianificando un allenamento di più mesi. Anche il Jollypower non sottovaluta questo aspetto, inserendolo nei criteri con i quali scegliere le proprie schede.



E non dimentichiamoci che la soddisfazione di una via arrampicata a vista è indescrivibile!


arrampicata a vista falesia


17 ottobre 2017