Il Colorado ha una quantità di roccia sorprendente e non a caso è qui che si trova Boulder, con il suo scenario pazzesco di arrampicatori che hanno scelto di portare avanti qui la loro carriera (tramite palestre od attività simili) e la quintessenza del boulder estivo: il Rocky Mountain National Park. Ma siamo negli Stati Uniti e la parola d’ordine è “abbondanza”! A tre ore da Boulder (e da Denver, dove probabilmente atterrerai se vuoi passare qui le tue ferie), nello stato dello Utah si trova anche l’incredibile Moab, con le sue vie trad d’eccellenza su roccia rossa.



Rifle si trova nell’ovest del Colorado e rappresenta il simbolo, e tanta storia, dell’arrampicata sportiva da queste parti: sviluppandosi lungo un canyon, racchiude pareti dalla variegata conformazione ed esposizioni che ti permettono di scalare qui dalla primavera (piogge permettendo) all’autunno. Ma soprattutto è perfettamente frequentabile in piena estate, e per questo rappresenta una tappa obbligata se pensi di fare un giro tra varie zone degli Stati Uniti.



Il canyon si trova alle porte dell’omonima cittadina di Rifle, che ne ha il controllo sugli accessi: per questo è necessario pagare un ingresso di 5 dollari al giorno, depositandoli in apposite cassette chiuse che troverai all’ingresso del parco. Oltre ad essere un “dazio” obbligatorio, è anche un gesto di gratitudine per avere la possibilità di usufruire di tanta roccia, e un ottimo mezzo per cercare di mantenere queste aree accessibili ancora a lungo. E in ogni caso i ranger passano quasi quotidianamente a controllare i pagamenti! All’interno del canyon c’è anche la possibilità di pernottare in un “camping” molto spartano sempre tramite pagamento autocertificato di 7 dollari per notte: è totalmente inutile far finta di aver capito che il pagamento del camping includa anche il pedaggio quotidiano dei 5 dollar, che ti consigliamo di non provarci nemmeno! Non sono comunque presenti né docce, né acqua potabile, quindi è necessario venire qui ben equipaggiati di cibo, acqua e banconote da 5 dollari!



Anche se le inclinazioni variano da leggermente a molto strapiombante, Rifle è il regno dell’acciaiata! Vie intense, fisiche, difficili ed a volte molto “frequentate” con appoggi sfuggenti. Se questo non bastasse, puoi divertirti a leggere i nomi delle vie: Pump-o-rama è un super classico della zona, una via che ha fatto la storia da queste parti e su cui i local più forti fanno svariate ripetute per tenersi allenati. Questa via si trova su uno dei settori più frequentati del canyon, the Arsenal, uno dei più strapiombanti ed esigenti di tutta la zona; le vie sono boulderose e sfiancanti. Se preferisci inclinazioni più modeste puoi recarti all’Anti-Phil Wall, con vie lunghe e leggermente strapiombanti: in ogni caso il livello medio di arrampicata per godersi queste vie non è bassissimo, ed anche se negli ultimi anni son state attrezzate molte vie più facili, ti consigliamo di viaggiare almeno sul 7c per riuscire a divertirti.



L’avvicinamento è da quasi inesistente ad una breve camminata in piano di cinque minuti, permettendoti così di cambiare settore ed esposizione senza dover prendere la macchina. Come dicevamo si può tranquillamente arrampicare qui in estate perché, pur facendo caldo, il clima è estremamente asciutto ed alcune grotte ombreggiate; i mesi ideali sono comunque settembre ed ottobre, mentre la primavera potrebbe essere carica di piogge.



Rifle non è esattamente quella che potremmo definire una ridente cittadina sullo stile di Boulder o Moab: se vuoi fare un giro nel giorno di riposo, o se vuoi passare le tue ferie in un qualsiasi posto dotato di doccia, ti consigliamo di cercare soluzioni alternative su Internet, magari contattando qualche gruppo di arrampicatori del posto.



credits: rawcolorado.com

 


rifle canyon



13 maggio 2019