Chi di noi non si è posto il problema di cosa fare il giorno dopo aver salito un 9a? Inaugurare festeggiamenti che potrebbero andare avanti una settimana intera? Ma assolutamente no! Perché non riposare e poi tentare la connessione del 9a con i 25 metri di 8c+ che lo seguono? Ovvio. E’ quello che ha fatto questa volta non un alieno, ma un’aliena, Anak Verhoeven, la prima donna a liberare un 9a+ (e se dobbiamo dirla tutta, con un numero di tentativi ridicoli per la difficoltà di cui stiamo parlando), nonché la seconda in assoluto ad aver salito una via così dura (dopo la salita de "La Rambla" da parte di Margo Hayes). La via prende il nome dai due monotiri che connette e si chiama “Sweet Neuf”, nella falesia di Pierrot Beach (Francia).



Nel boulder invece è Alex Puccio a vincere tutto: dopo una ricca stagione al Rocky Mountain National Park con svariati boulder di difficoltà intorno all’8B, e dopo aver vinto l'Arco Rockmaster, l'atleta americana si porta a casa anche il titolo di Adidas Rockstar. Tra gli uomini ha vinto con una gara perfetta Tomoa Narasaki, confermando ancora una volta il carattere ed il livello altissimo della squadra giapponese.


Anak Verhoeven Sweet Neuf 9a+ arrampicata sportiva Francia 




18 settembre 2017