Se gli allenamenti per l’arrampicata stanno andando verso sistemi e strumenti sempre più innovativi, ci sono alcuni intramontabili “compagni di avventure” che non perdono mai il loro fascino, e tanto meno la loro efficacia. Uno di questi è la scala Bachar, inventata quando le palestre per l’arrampicata indoor erano ancora delle perle rare. Questo attrezzo è semplice ed essenziale come l’utilizzo che se ne può fare: puoi salire e scendere allo sfinimento i “pioli” di questa scala legati a due cordini fissati al pavimento e al soffitto.



Come per tutti gli strumenti di allenamento specifico, la scala Bachar rientra ora in quel sottoinsieme di mezzi per integrare il muro boulder, avendo quest’ultimo un ruolo di primo piano in qualsiasi programma di allenamento. Eppure, quando è stato inventato dal lungimirante John Bachar, rappresentava uno dei pochissimi strumenti a disposizione per allenarsi, e la sua utilità è stata comprovata da tantissimi arrampicatori dell’epoca. E’ altamente indicato per chi vuole costruirsi o migliorare una base di forza delle braccia e della schiena, e che possibilmente stia arrampicando da più di un paio di anni. Contrariamente a quanto si possa pensare, è perfetto per le ragazze che generalmente hanno una carenza di forza pura nelle braccia e nei bloccaggi, e spesso possono anche dimenticarsi di allenare le dita. La sua mobilità, che lo differenzia dal pangüllich, fa sì che si lavori anche moltissimo di addominali e di body tension; inoltre sviluppa un migliore senso dell’equilibrio.



Qualche video su internet ci suggerisce che la scala Bachar può essere utilizzata per vari esercizi. In primis ovviamente possiamo iniziare a salirla e, se abbiamo dei problemi, possiamo fare la salita accoppiando i pioli. La discesa richiede invece tutto un altro sforzo e, come per tutte le trazioni negative, è tanto allenante quanto traumatica. Una volta che riusciamo a salire la scala Bachar agevolmente, possiamo tentare di salirla in maniera molto più lenta e statica, arrivando pian piano a fare delle trazioni monobraccio. Se invece vogliamo migliorare la resistenza alla forza, possiamo anche programmare delle ripetizioni di salite e discese intervallate da riposi che possiamo ricavarci appoggiando un piede su un pioletto sottostante. Infine possiamo usarla per molti esercizi che vengono solitamente eseguiti con la classica sbarra.


A questo link puoi trovare la nostra offerta di scale Bachar! 





Bachar allenamento arrampicata

Westway Climbing Center



23 gennaio 2018