Le notizie sulle più importanti prestazioni di arrampicata su roccia ultimamente sono più al femminile che mai e d’altronde basta andare in palestra per vedere che ormai il bacino di utenza è diviso praticamente a metà. Ci sono sempre più ragazze che scalano ed a livello mondiale il livello è sempre più alto.  Nonostante questo, quasi tutte le figure professionali collegate a questo sport come gli istruttori, ma soprattutto come i tracciatori, vedono un netto squilibrio tra le parti.



Negli Stati Uniti la figura del tracciatore “donna” (ancora non sappiamo se possiamo coniare il termine di “tracciatrice”!) esiste: per quanto la proporzione sia ancora di 1:10, non è raro vedere in palestre famose in tutto il mondo, come la mitica The Spot di Boulder, avere nel team di tracciatori delle ragazze, come l’ormai famosa Jackie Hueftle.



Dall’anno scorso negli Stati Uniti esiste anche il progetto: “Shesets”, un’organizzazione che promuove corsi per tracciatori per ragazze; annualmente si svolge in Kentucky anche il “Shesets Symposium” una sorta di raduno, gara per tracciatori e corso di aggiornamento per tutte le ragazze che vogliano addentrarsi o perfezionarsi nel mondo della tracciatura.



Le ragioni per cui ogni palestra avrebbe un valore aggiunto nell’includere almeno una ragazza nel proprio team sono molteplici. Possiamo ad esempio considerare l’aspetto meramente commerciale: tra gli iscritti ci sono sempre più principianti e soprattutto sempre più giovani e ragazze che vorrebbero passaggi costruiti non solo per il loro livello ma anche per la loro morfologia. Riuscire a far divertire tutti, anche i neofiti con poca forza e una buona capacità di equilibrio e movimento, dovrebbe essere il motivo numero uno.



E poi possiamo prendere in considerazione le ragioni “istruttive”: punti di vista e modi di arrampicare diversi portano essenzialmente a boulder diversi e la varietà degli stili di arrampicata è la base per poter migliorare su una scala più ampia. L’obiettivo non sarebbe quindi solo di avere ragazze che portino benefici alle arrampicatrici, ma a tutta la climbing community della palestra! Se ti interessa approfondire, ti rimandiamo al sito Shesets.com!

 


cruxcrush.com





16 dicembre 2016