4 novembre 2016



Il Dente del Rifugio è una piccola pala che si innalza proprio dietro il Rifugio Treviso. La cima è raggiungibile attraverso varie vie divertenti e su ottima roccia, come la Chiarastella e la fessura Franceschini. Sono vie molto abbordabili di 6-7 tiri. La vetta, nonostante l'altitudine non sia estrema, offre una vista mozzafiato sulla sottostante Val Canali. La cima del Dente è caratterizzata da un monolite alto e stretto che prende il nome di Gendarme, che si staglia come un militare nel cielo trentino.



Scendendo per pochi metri dalla cima del Dente si arriva all'attacco del Gendarme, che si può tranquillamente risolvere in un tiro, anche se a pochi metri dalla cima c'è una sosta attrezzata. Il passo chiave è a pochi metri da terra, dove una spaccatura orizzontale crea un piccolo tetto da superare con un bel passaggio fisico. Giunti alla cima la scelta migliore è una bella discesa fatta di tre calate in corda doppia: la prima è particolarmente emozionante, essendo il lato di calata del gendarme strapiombante si volteggia infatti nel vuoto per un bel pezzo tra il Gendarme e la Pala del Rifugio alle sue spalle.




L'uscita è super consigliata se non avete molto tempo e volete comunque approfittare di una bella giornata!