28 ottobre 2016



Oliunìd guarda al futuro: ecco i dieci giovani arrampicatori più promettenti, anche in vista dell'appuntamento con le Olimpiadi del 2020.

 

10. Jessica Pilz (22 novembre 1996). L'austriaca ha vinto la medaglia di bronzo nella Coppa del Mondo Lead 2015. Ha dichiarato di avere ancora poca esperienza su roccia, ma quest'anno ha già chiuso due vie 8c+. Prepariamoci per quando si sentirà pronta!


9. Megan Mascarenas (29 ottobre 1997). La piccola atleta di Colorado Springs è già stata campionessa americana due volte. Sta partecipando regolarmente alla Coppa del Mondo e al momento è settima in classifica generale. Si sta impegnando anche su roccia: ha già conquistato vari boulder gradati 8B.


8. Jongwon Chon (1996). Il coreano Jongwon è stato campione della Coppa del Mondo Boulder 2015, e quest'anno è in lizza per il podio. Ha dalla sua ripetizioni velocissime (anche flash) di problemi boulder gradati fino a V15 (8C).


7. Anak Verhoeven (15 luglio 1996). La belga Anak è in competizione serrata con Janja Garnbret per la Coppa del mondo lead 2016. Fortemente religiosa, Anak sta facendo faville anche su roccia, con più di 60 vie sopra l'8a salite tra cui il 9a di Era Vella.


6. Kai Lightner (21 agosto 1999). Campione Lead americano a 15 anni, Kai ha già una grande esperienza anche su roccia. Ha infatti salito innumerevoli vie gradate 5.14 nella scala americana, tra cui un 5.14d (9a): Era Vella, in Spagna. È anche un simbolo per gli atleti afroamericani: in uno sport storicamente dominato da atleti bianchi infatti Kai sta dimostrando che non ci sono barriere!


5. Laura Rogora (28 aprile 2001). La piccola campionessa romana è la prima donna italiana a salire una via gradata 9a: si tratta di Grandi Gesti, a Sperlonga. Laura ha anche salito un 8b a vista, e sta preparando una carriera da urlo su plastica.


4. Tomoa Narasaki (1996). 19 anni, campione del mondo. Il giapponese Tomoa ha disintegrato la gara boulder del Campionato di Parigi salendo al top di tre su quattro problemi. È anche detentore della Coppa del Mondo boulder. Teniamolo d'occhio!


3. Domen Skofic (11 aprile 1994). Al momento è in testa alla classifica Lead della Coppa del Mondo. Il giovane sloveno ci sta dando dentro alla grande con le gare, ma è uno di quelli che la roccia la vive davvero. 9a a 15 anni, 8c+ a vista, 9a+ in falesia, 8B+ boulder. Sta andando forte, e raccomandiamo di seguirlo su Instagram: è anche molto simpatico!


2. Janja Garnbret (12 marzo 1999). La giovane slovena ha centrato la vittoria al Campionato del Mondo Lead di Parigi 2016 alla sua prima partecipazione, e ha all'attivo 4 vittorie in 6 gare nella Coppa del Mondo Lead 2016. Un ciclone che deve ancora mostrare cosa sa fare sulla roccia.


1. Ashima Shiraishi (3 aprile 2001). In cima alla nostra classifica non può che esserci lei. Ashima ha appena 15 anni ma ha già dato così tanto all'arrampicata che sembra quasi impossibile credere alla sua giovane età. Su roccia e su plastica: 9a+ in falesia, V15 boulder, vittorie in ogni tipo di competizione. E non ha ancora partecipato, proprio perchè troppo giovane, a Coppe del Mondo e Campionati. Go Ashima!