Too big to flail, l’highball di Buttermilk liberato nel 2012 da Alex Honnold, vanta ora una prima ripetizione femminile: Nina Williams si aggiudica infatti la settima salita assoluta, e la prima tra le ragazze. Il boulder si sviluppa per una sconcertante altezza di quasi quindici metri, tanto che la sua difficoltà resta sospesa tra grado boulder (V10/7C+) e grado “via in free solo” (5.13D/ 8b+). Di sicuro facile non è: un passaggio chiave di 7C+ divide questa linea che comunque non abbonda mai di prese, e sale imperterrita ed estremamente verticale su tacche e piccoli appoggi di sensazione.

 

 

L’arrampicatrice americana, che spesso scrive su Climbing.com post su come affrontare highball e boulder estremi, non è nuova a questo tipo di salite: la più celebre è stata la ripetizione di Ambrosia due anni fa, sempre a Bishop, ma non sono meno eclatanti le sue ripetizioni di Evilution Direct, V11 (8A) e Ray of Light, V13/8B. Più informazioni sulla sua pagina Instagram!



nina williams

 

 

 

22 marzo 2019