Il mondo dell'arrampicata cambiò radicalmente durante gli anni '80. In quegli anni infatti giungeva un'idea nuova di fare arrampicata, secondo la quale la sfida interiore dell'alpinista classico, in lotta per raggiungere la vetta, andava esteriorizzata attraverso la competizione. La prima gara di arrampicata ufficiale si svolse nel 1985 a Bardonecchia. Il campionato di Arco del 1986 fu un successo insperato di pubblico, e negli anni successivi l'esperimento venne ripetuto con eventi che presero sempre più piede. Negli anni '90 le competizioni vengono trasferite dalla roccia alla plastica, in modo da ridurre a zero l'impatto sull'ambiente. Da lì in avanti è un proliferare di coppe, gare e campionati che allargano sempre di più l'interesse generale sullo sport e anche il numero di atleti che vi prendono parte.

 

 

 

Oggi l'associazione che presiede a tutte le gare internazionali di arrampicata è l'IFSC (International Federation of Sport Climbing), nata nel 2007 dalla fusione delle più grandi associazioni mondiali esistenti al momento. L'IFSC organizza le due competizioni più importanti: annualmente la Coppa del Mondo (che si disputa dal 1999) e ogni due anni il Campionato del Mondo (il primo è del 1991). La Coppa del Mondo è una serie di gare che dura tutta la stagione e che determina il vincitore in base a chi totalizza più punti complessivamente. Il Campionato del Mondo è una gara singola per le tre discipline che determina il vincitore e la vincitrice assoluta per ogni disciplina.

 

 

 

Le discipline coinvolte sono la gara lead (arrampicata con corda dal basso su parete strapiombante di almeno 12 m), boulder e speed (velocità su una parete standard di 15 metri, leggermente strapiombante). Dal 2007 il Campionato del Mondo vede anche la gara di pararrampicata., con discipline e atleti con disabilità varie.

 

 

Oltre a queste ci sono moltissime altre competizioni, organizzate per esempio da marchi (es. La Sportiva Rock Master) o da piccoli gruppi di amici (qua in Italia ce ne sono moltissimi), in cui il livello è sempre molto vario: le uniche costanti rimangono il divertimento e i calli sulle mani!

 

 

 

L'ultima notizia è che l'arrampicata è stata selezionata per divenire sport olimpico a partire dal 2020. Vedremo cosa porterà questa nuova avventura!