"Non dirlo a nessuno, ma io l'ho usato." Il Beta Stick è uno strumento micidiale che troppe volte viene visto come un metodo per "barare" sulla roccia. 



La nostra idea è, come sempre, che la sicurezza viene prima di tutto, e subito dopo il divertimento fantastico che chi pratica l'arrampicata conosce bene. Ecco perché pensiamo che il Beta Stick, disponibile in quattro diverse lunghezze, sia una bomba! Non si tratta certo più degli attrezzi usati durante gli anni d'oro dell'arrampicata artificiale, in cui non era raro vedere scalatori che per superare una parete particolarmente liscia utilizzavano i cosiddetti “cheat stick” (bastoni imbroglioni) per poi farsi alzare dalla corda. 



Certo, invece, avere una sicurezza assoluta nei primi metri di una via complessa e in cui magari il primo punto di protezione è a tre o quattro metri da terra non fa male. Una volta passato quel momento di effettivo pericolo (in assenza di un crash una caduta da tre metri, magari su suolo accidentato, può già risultare pericolosa) il Beta Stick ha esaurito il suo compito, mantenendo così intatto l'”onore” dell'arrampicatore!