“Action Directe” è la storia dell’arrampicata sportiva: globalmente riconosciuto come la prima via di 9a, è per tutti la via di riferimento di quel grado. Non è solo la difficoltà a renderla leggendaria: Wolfgang Güllich, il primo arrampicatore ad averla liberata nel 1991, è una figura che continua ad essere fonte di ispirazione per i climber di tutte le generazioni, così come lo è per Melissa Le Nevé.

 


La straordinaria arrampicatrice francese aveva già siglato ripetizioni pazzesche nel Frankenjura, tra cui la prima salita femminile di Wallstreet 8c, e la notizia di ieri è il meritato risultato di anni di allenamento e programmazioni mirate a realizzare questo sogno. Action Directe è una via molto selettiva, che conta una o due ripetizioni ogni anno: i movimenti boulderosi con lanci verso monoditi e biditi richiede sempre una preparazione specifica ed un approccio mentale ferreo. Niente che non sia nelle doti di Melissa, boulderista con all’attivo passaggi fino all’8B a Fontainebleau, e che infatti si trova perfettamente a suo agio nello stile intenso e compresso dell’arrampicata nello Jura.

 


Su Instagram Melissa racconta una parte del “processo” che l’ha portata a salire questa via: come sempre una fonte d’ispirazione per arrampicatori ed arrampicatrici di ogni età!

 

 

Melissa Le Nevé Instagram

 

 

22 maggio 2020