Tantissimi prodotti nuovi per l’arrampicata sportiva in falesia e per le attività invernali su ghiaccio sono stati protagonisti dello stand Grivel all’Ispo Munich 2020, dove Matteo ci ha presentato approfonditamente i vari prodotti. Iniziando dalla falesia scopriamo un nuovo rinvio che va ad abbinarsi agli imbraghi Trend, già presentati per la collezione estiva, ed ai portamagnesite abbinati.



Il nuovo rinvio Stealth utilizza l’omonimo moschettone dal design sfaccettato, con un’ampia apertura della leva ed una facilità di clippaggio che ti permette una velocità di inserimento della corda notevole. Il rinvio Stealth si presenta nelle due lunghezze di tredici e diciotto centimetri; la fettuccia è larga per offrirti un’impugnatura ottimale ed una durata nel tempo eccellente. Questo rinvio ideato specificamente per la falesia si va ad aggiungere alla linea di imbraghi già presentati nella scorsa edizione dell’Ispo Trend. Saranno disponibili in tre colori e design differenti per conferire ad un’attrezzatura generalmente molto funzionale anche un aspetto particolarmente colorato ed alla moda. E per non nascondere la parte migliore del tuo imbrago con il porta magnesite, Grivel ha pensato anche ad un coordinato che va ad abbinarsi all’imbrago scelto. I sacchetti porta magnesite e gli imbraghi saranno disponibili da maggio 2020.



Passando alla specialità di Grivel, ovvero il ghiaccio, abbiamo un’intera collezione di nuovi chiodi da scoprire, ognuno ideato per una specialità diversa legata all’arrampicata invernale. Il modello bestseller di chiodi 360 è stato rivisitato per dare forma al nuovissimo 720 Speedy: ancora più essenziale e leggero propone una novità assoluta nel leveraggio. La leva infatti va a nascondersi direttamente dentro al tubo del chiodo, rendendo il prodotto essenziale ed allo stesso tempo affidabile. Il chiodo si presenta quindi senza testa: grazie allo Speedy System, costituito da fettuccia e moschettone, la fettuccia resterà collegata direttamente al tubo, per una progressione incredibilmente veloce.



Nel campo delle viti corte e di emergenza la novità di Grivel sia chiama Shadow: la lunghezza è di dieci centimetri e presenta una nuova testa decisamente alleggerita nel design, minimale e funzionale. La nuova punta a cinque denti ti permette un inserimento super rapido nel ghiaccio ed è l’ideale su ghiaccio fine. La nuova testa è inoltre ottimizzata per darti una superficie di appoggio molto comoda nella fase di spinta ed inserimento nel ghiaccio.



L’Helium è invece la nuova vite studiata nei dettagli per l’alpinismo o per attrezzare le soste: si tratta di una vite con il tubo in alluminio, che toglie grammi importanti di peso senza comprometterne l’affidabilità. La punta del chiodo Helium è intercambiabile, un requisito che solitamente manca nei chiodi in alluminio, dove raramente possiamo ripristinare le prestazioni iniziale tramite la limatura del materiale.



Tutti i chiodi da ghiaccio nuovi di Grivel saranno disponibili dal prossimo autunno sul nostro sito; non ti perdere anche gli aggiornamenti sulla nostra pagina Instagram!

 


 chiodi ghiaccio grivel






4 febbraio 2020