Da sempre Patagonia è particolarmente attenta alle tematiche ambientale e cerca di sviluppare una produzione meno impattante possibile, sia grazie a delle iniziative volte a compensare l’emissione di CO2 che tramite scelte importanti sull’utilizzo dei materiali riciclati e sulle coltivazioni rigenerative di cotone. Ci hanno presentato quindi i nuovi prodotti che sono stati studiati in quest’ottica e che potremo utilizzare in montagna così come nella vita di tutti i giorni a partire dal prossimo autunno.



Il leggendario pile R1 viene ora affiancato da un nuovo prodotto, l’R1 Air incredibilmente morbido, leggero e molto traspirante: è un pile pensato per le attività intense, dove la traspirabilità non è un accessorio ma una necessità. Perfetto quindi per lo scialpinismo od il trail running invernale, presenta una trama che ricorda il Capilene Air: la sua combinazione di materiale sintetico e lana ti garantisce il massimo della traspirabilità senza nulla togliere alla morbidezza inconfondibile della lana. Disponibile in colori sgargianti per restare fedeli alla natura tecnica dei pile, ma anche in tonalità più neutra per poterlo utilizzare tutti i giorni, l’R1 sarà disponibile bella versione Hoodie, con mezza zip o a girocollo.



Anche il DAS Parka è un capo storico di Patagonia, anch’esso caratterizzato da un design che lo rende adattabile alla vita di tutti i giorni, per quanto sia stato progettato con un’idea di base molto tecnica. Il DAS Parka infatti è la classica giacca sintetica da sosta o da spedizioni non estreme e viene ora riproposto in due versioni: quella classica, leggermente più pesante da alpinismo e il DAS Light superleggero, versatile ed adatto a moltissime situazioni differenti.



Il DAS Parka ha un’imbottitura sintetica in Primaloft® Gold Insulation Eco con materiale riciclato alla quale viene associata la tecnologia CrossCore™ per aumentare la capacità isolante dei materiali. Nel nuovo parka troviamo quindi una combinazione delle migliori qualità di morbidezza e comprimibilità della piuma con la capacità di mantenere l’alpinista al caldo anche nelle situazioni più umide, tipica dei materiali sintetici. Il DAS Parka ha un cappuccio super tecnico compatibile con il casco ed un rivestimento impermeabile per proteggerti nelle tue escursioni sulla neve.



Il DAS Light Hoody rappresenta una novità nella collezione Patagonia: è super leggero, con un’imbottitura sintetica in Plumafill che troviamo già nel Micro Puff® ma abbinata ad un tessuto esterno liscio. Il calore che ne deriva è molto vicino a quello della piuma, anche perché viene associato a delle tecnologie come una spalmatura in poliuretano che aiuta a resistere alle intemperie, guadagnando punti in termini di resistenza sia all’acqua che al vento.



Infine Patagonia ci propone due nuove giacche la Stormstride e la Upstride: la prima è totalmente impermeabile e realizzata con il 50% di materiale riciclato. La Stormstride è stata testata sulle nostre Alpi per rispondere alle esigenze degli sci alpinisti europei: le tasche sono facilmente accessibili anche con lo zaino e l’imbrago indossato ed anche i pantaloni della stessa linea presentano un taglio più longilineo adatto alla nostra corporatura.



La giacca Upstride è invece realizzata in Softshell con cuciture nastrate e materiale 100% riciclato. E’ una giacca estremamente traspirante, leggera e molto elasticizzata; le cuciture nastrate garantiscono una maggiore resistenza all’usura ed un’ulteriore schermatura dal passaggio dell’aria. Il cappuccio è dotato della tecnologia RECCO con una forma ancora più sottile, perfetto per quando lo si utilizza sotto il casco.

 

 

 eu.patagonia.com

Photo credits: patagonia.eu






5 marzo 2020