La Sportiva, uno dei marchi più storici nella produzione di scarpette d’arrampicata, nel  2009 ha introdotto una tecnologia rivoluzionaria di cui sicuramente tutti i climber prima o poi sentono parlare, e che puoi trovare ancora adesso sugli alcuni nuovissimi modelli di scarpette. Si tratta del “No-Edge”, una nuova concezione delle scarpette d’arrampicata che porta ad una sensibilità estrema ed omogenea su tutte le superfici e ad una maggiore vicinanza del piede alla roccia.



La suola infatti non presenta più il classico bordo di gomma che allontana il piede dalla roccia e che ti fa percepire con meno precisione gli appoggi sotto alla punta; anzi si presenta come un unico strato che unisce la parte anteriore della scarpetta al tallone in modo straordinariamente uniforme.



Il No-Edge è presente su alcuni modelli adatti ad atleti intermedi ed evoluti come le ballerine Maverink e Speedster, le Genius e le Futura da uomo e da donna; la prossima primavera uscirà anche il nuovissimo modello Theory, il primo a proporre il No-Edge anche sui lati. La sua straordinaria sensibilità sui volumi la propone direttamente come scarpetta “top” da utilizzare nelle gare ma anche nel boulder outdoor.



Il tipo di arrampicata che ne deriva è quindi molto più naturale, istintivo e di sensibilità; per questo le scarpette con questo tipo di suola sono molto adatte all’arrampicata in placca, dove è necessario poter sentire gli appoggi più piccoli, ma anche per l’indoor, dove l’utilizzo dei volumi richiede grande precisione e un’altissima sensibilità in fase di appoggio.



Il No-Edge rappresenta un’innovazione talmente all’avanguardia che La Sportiva ha pensato ad una Web-series dedicata su youtube! Scopri come il No-edge ha cambiato la vita di molti atleti!



futura





23 ottobre 2019